Success stories

Nell’arco di vent’anni ICON ha prodotto sistemi con tecnologie e con aree applicative molto diverse. Alcuni di questi sistemi sono stati di particolare successo e hanno inciso in modo significativo nella vita delle aziende che li hanno commissionati.

Una prima chiave del successo di questi progetti è il coraggio progettuale di affrontare compiti altrimenti ritenuti impossibili.

Una seconda chiave è il ricorso alle tecnologie e agli strumenti più adatti al compito, quali la Programmazione Logica a Vincoli o l’Intelligenza Artificiale.

La terza chiave è il realismo progettuale e l’attenzione alla integrazione di questi sistemi nel mondo dei sistemi esistenti e delle tecnologie consolidate, in particolare quelle dei Data Base Relazionali, linguaggi Object Oriented, sistemi Web.

Secrets: analisi intelligente di dati bancari

Nel mondo bancario i dati da analizzare sono sempre moltissimi. Agli analisti manca il tempo per farlo, e gli strumenti di cui dispongono sono spesso semplici report scollegati tra loro e di difficile lettura.

Con BPS (Banca Popolare di Sondrio) ICON ha realizzato una famiglia di sistemi intelligenti di analisi di dati, che integrando le basi dati relazionali con motori di correlazione intelligenti e la tecnologia ipertestuale del web consentono all’analista di avere report leggibili, concisi ma con possibilità di approfondimento quasi illimitato, sulle situazioni di rischio o di opportunità presenti.

Nel 1996, con il primo di questi sistemi, ICON ha avuto una nomination per il prestigioso premio dello Smithsonian Insitute.

Tangram: configurazione di reti complesse

La gestione di una rete complessa come quella della SIA (Società Interbancaria Automazione) usata dal mondo finanziario e bancario italiano e straniero, è un compito complesso per la dimensione della rete, la sua eterogeneità, e sopratutto per i requisiti di affidabilità, disponibilità e tempestività di intervento che sono fondamentali per la competività dell’offerta SIA.

Modifiche alla connettività della rete possono impattare decine di nodi, la cui configurazione è poi registrata in decine di file di configurazione diversi. Affrontare il problema a mano diventa col passare del tempo sempre più lento e a rischio di errori che possono portare al fermo di parte della rete o a perdita di messaggi.

La soluzione realizzata con ICON è quella di  una gestione centrale e intelligente dei dati di configurazione. Le modifiche alla rete vengono prima eseguite ad alto livello su un configuratore centrale, che deriva con la sua intelligenza le configurazioni da modificare, l’ordine in cui farlo sui diversi nodi per ottenere il risultato ottenuto, per comandarne alla fine l’esecuzione effettiva.

Il primo configuratore di rete in SIA è stato realizzato per la rete RNI. Altri configuratori sono stati realizzati per la rete NRO, Mercati, fino alle recenti reti FEMS e WIN.